Mostra "La Presa di Gorizia - Il centenario"

Mostra storica al Castello di Gorizia

Il 9 agosto 2016 ricorre il centenario dell'entrata in forze delle truppe italiane a Gorizia. Dopo cinque giorni di battaglia sul Sabotino, sul Calvario e sul San Michele i resti della 58ª divisione di fanteria austriaca furono costretti a ritirarsi su una nuova linea difensiva posta ad est della città.
Fu per il Regio Esercito Italiano una grande vittoria, ben preparata e condotta. La conquista di Gorizia rimase di fatto uno dei momenti più significativi nella storia del conflitto italo austriaco, se non a livello globale di tutto il conflitto mondiale 1914-18.
Il Comune di Gorizia, con la collaborazione dell'Associazione “ISONZO-gruppo di ricerca storica”, celebra l'importante anniversario con questa mostra, e collegata pubblicazione, che attraverso fotografie, documenti e oggettistica d'epoca, richiama i fatti bellici e spiega come l'evento ebbe risonanza a livello propagandistico, illustrativo e divulgativo negli stati coinvolti nel conflitto. 
La mostra è suddivisa in varie sezioni e presenta anche un ampio approfondimento dedicato alla carta stampata e alla propaganda d'epoca. Giornali e periodici illustrati non solo italiani ma anche francesi, inglesi, americani e austriaci vengono sinteticamente analizzati per lo spazio, e i contenuti, che riservarono all'evento della presa di Gorizia. Analogamente viene richiamato il ruolo della cartolina illustrata che prepotentemente divenne un ulteriore veicolo di diffusione dell'immagine della città conquistata.
A Gorizia italiana è dedicata un'ampia sezione fotografica, per di più di origine privata e inedita, con la quale il visitatore potrà capire e rivivere lo stato in cui versava Gorizia, una città martirizzata dagli eventi bellici.
Una sezione è rivolta pure agli artisti che seppero e vollero, anche per esperienza personale, illustrare gli eventi bellici ed in particolare la battaglia per Gorizia. Artisti sia italiani come il Brass, il Sartorio, il Marussig, sia austriaci come il Pamberger e l'Assmann che videro “dal vivo” la guerra a Gorizia e seppero riprodurla con varie tecniche artistiche.
La mostra chiude con un appendice con la quale si ricorda la morte dell'imperatore Francesco Giuseppe avvenuta il 21 novembre 1916, e la salita al trono della duplice monarchia di Carlo, l'ultimo regnante del casato. 
 
La mostra è visitabile fino al 30 novembre 2016
 
Orario di apertura: lunedì dalle 9.30 alle 11.30
da martedì a domenica dalle 10.00 alle 19.00
 
Per informazioni: 
Castello di Gorizia (Borgo Castello, 36)
tel. 0481 535146
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Consorzio Turistico Gorizia e l'Isontino - P. IVA 01037930318, C.F. 91024860313, PEC gois@legalmail.it Privacy

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.